Condividi su

Scende in campo il neonato gruppo missionario di Borgosesia. Il primo impegno è stato rivolto alla raccolta fondi in Quaresima per dare una scuola ai bimbi di Mbotoga e Bohong in Repubblica Centrafricana.

“Il gruppo è nato alla vigilia di San Gaudenzio – racconta don Gianluigi Cerutti, parroco di Borgosesia – e questo è un buon segno visto che si tratta del Santo Patrono della nostra Diocesi. Il tutto è partito dalla volontà di suor Anna Maria e così ci siamo adoperati per farlo sorgere. La volontà è quella di dare un contributo ai bisognosi. C’è stata una buona adesioni di laici che ci danno e daranno una mano nelle iniziative”. Suor Anna Maria rammenta: “Ho trascorso 43 anni in Africa e mi è rimasta nel cuore. Sono stata impegnata in Ciad, Cameroon e Repubblica Centrafricana. Sono stati anni intensi e lì c’è veramente tanto bisogno di aiuto.

Adesso per motivi di salute non sono potuta rimanere e arrivata a Borgosesia, ho avanzato l’idea di dar vita a questo comitato. Ciò è stato accolto in maniera propositiva ed eccoci qua”.

Tra le volontarie c’è Pinuccia Mazza che racconta: “Per 41 anni ho lavorato come impiegata; andata in pensione mi sono dedicata al volontariato e faccio parte della Caritas. Ho sempre avuto il sogno di fare la volontaria laica in Africa ma la vita mi ha portato in un altro percorso, mi sono sposata e ho tre figli.

L’articolo integrale sul nostro giornale, in edicola venerdì 17 marzo e disponibile anche online.

Condividi su

Leggi anche

il MONTE ROSA

I conti di Igea pareggiano sui 99mila euro, ma il vero bilancio è nell’iniziativa solidale

Redazione

il MONTE ROSA

Le donne valsesiane che la storia non può dimenticare

Lorenzo Del Boca

il MONTE ROSA

Dopo 50 anni Cravagliana è tornata la statua del Santo

Lorenzo Maria Colombo

Un gruppo di volontari valsesiani a Roma
il MONTE ROSA

La Croce Rossa e Papa Francesco, i volontari dalla Valsesia a Roma

Redazione