Condividi su

I primi ad uscire pubblicamente sulla prematura crisi politica nella città del Sancarlone sono stati gli esponenti di Azione di Carlo Calenda, precisamente Sergio De Stasio, segretario provinciale e Roberto Faggiano responsabile Enti locali Azione e consigliere comunale di Borgomanero.

“Le recenti evoluzioni – affermano – che hanno portato allo scioglimento del Consiglio comunale di Arona a causa delle dimissioni di 10 consiglieri, hanno dimostrato come la Destra che amministra la città da tredici anni preferisca occuparsi delle proprie beghe interne piuttosto che lavorare per l’interesse dei cittadini. Questa situazione – aggiungono – e porta al commissariamento e quindi alle elezioni anticipate. E’ la grande occasione per le forze riformiste che hanno a cuore il bene di Arona. Proprio per questo “Azione” accoglie con interesse la disponibilità alla candidatura a sindaco dell’avvocato Gianluca Ubertini e si dichiara disponibile a un confronto per sviluppare un progetto che possa offrire una valida alternativa ai cittadini aronesi”.

Gli esponenti di Azione, che ad Arona non hanno ancora una identità, annunciano di salire sul “treno” di Ubertini candidato per il Pd. Italia Viva convoca per venerdì 13 una conferenza stampa con oggetto “Crisi comune di Arona”.

Interverranno il senatore Enrico Borghi, capogruppo al Senato AZ-IV-RE e membro del Copasir, Carla Torelli consigliera comunale uscente e Fausto Ferrara, coordinatore territoriale ItaliaViva – zona laghi. Quest’ultimo candidato come segretario provinciale al congresso del partito di domenica 15 ottobre a Novara. ”Stiamo valutando le situazioni – afferma Ferarra – si deve fare il conto anche con le elezioni di Oleggio e Gozzano, centri importanti della provincia. E’ presto per Arona per prendere delle decisioni. Si potrebbero aprire diversi scenari, come quello di Gianluca Ubertini del Pd o quello di Monti se dovesse mettere in atto una civica ad ampio raggio. Difficilmente potremmo essere interessati a un apparentamento con il gruppo leghista di Gusmeroli. Ci muoveremo per tempo valutando le varie situazioni che combaciano con le nostre ideologie politiche”. Da quello che si può apprendere è che ItaliaViva non correrà da sola, forse anche per la carenza di esponenti che la rappresentano ad Arona. Gaetano Nastri, senatore, segretario provinciale di Fratelli d’Italia, lancia Denize Mazzari che farà parte della lista di Monti.

Il duo era già in piazza con il gazebo martedì, giorno di mercato. A proposito di conferenze stampa: Federico Monti ne annuncia una, sempre venerdì 13 alla Casa del Popolo”. Tutto tace invece in casa della maggioranza che ha abbandonato il Palazzo. Solo qualche ipotesi, da confermare, sulla campagna acquisti.

Questo articolo e altri approfondimenti li trovate sul nostro settimanale, in edicola venerdì 13 ottobre. Il settimanale si può leggere anche online, abbonandosi o acquistando il numero che interessa direttamente qui.

Condividi su

Leggi anche

Il ravolo dei relatori all'assemblea di Avis Arona
il SEMPIONE

Avis Arona traccia il bilancio del 2023 e parla della nuova sede

Giulia Dusio

Veduta di Castelletto Ticino - Alessandro Vecchi, CC BY-SA 3.0 , via Wikimedia Commons
il SEMPIONE

A Castelletto Ticino i candidati sindaco sono tre col centro sinistra diviso in due

Franco Filipetto

il SEMPIONE

Ad Arona tempo di Tredicino, le giostre e il programma

Giulia Dusio

Arona
il SEMPIONE

Positivo il bilancio turistico dell’anno 2023 per l’Aronese

Franco Filipetto