Condividi su

Il presidente del Novara FC Massimo Ferranti non vende e va avanti da solo per la sua strada.

Dopo una decina di giorni tra tira e molla e l’annuncio di voler cedere la società, nella serata di ieri, dopo aver scartato i possibili acquirenti che si sono fatti avanti perchè non sono sembrati convincenti, ha deciso comunque di non mollare e di proseguire il cammino con la “sua” creatura.

I costi maggiori sulla gestione, i risultati insoddisfacenti in rapporto all’investimento e il timore che i tifosi non fossero più con lui (ma in realtà non è così), avevano inizialmente fatto propendere per una immediata cessione e, in caso di un nulla di fatto, il rischio sarebbe stato quello della mancata iscrizione.
Dopo alcuni riflessioni la volontà è stata invece quella di proseguire anche senza vendere.

Sarà quasi certamente una stagione di ridimensionamento ma non per questo non potrebbe anche riservare risultati positivi se si riuscirà a creare un gruppo che remerà tutto dalla stessa parte.
Nella giornata di oggi, il presidente ha atteso la risposta del gruppo di acquirenti che sembrava più affidabile ma la scelta è comunque andata in un’altra direzione.
Un gruppo straniero che che tra l’altro era già stato in città nei giorni scorsi a vedere lo stadio e anche “Novarello”.

Gli uffici di Baluardo Partigiani si sono nel frattempo impegnati a preparare il faldone da consegnare alla Lega Pro entro il 20 giugno per l’iscrizione per il prossimo campionato di serie C.
Lo stesso Presidente Ferranti ha già avviato le pratiche per il rilascio della fidejussione bancaria e la Covisoc ha effettuato l’ispezione constatando la corretta gestione amministrativa dell’annata appena conclusa.

Ora il lavoro sarà tanto per farsi trovare pronti per la nuova stagione.
Il primo tassello sarà quello del direttore sportivo.
Il nome più caldo è sempre quello di Simone Di Battista che già aveva di fatto dato il suo ok prima del brusco stop del presidente per la possibile cessione della società.
Di Battista, tra le altre ex direttore sportivo del Borgosesia, ha svolto il ruolo di responsabile scouting della Cremonese.
I fatti delle scorse settimane lo hanno fatto riavvicinare alla società grigiorossa anche se un suo coinvolgimento è ancora aperto perchè la firma con i lombardi non è ancora arrivata.
Il contatto potrebbe arrivare proprio questo venerdì.
Nel frattempo, tra pochi giorni, inizieranno i lavori al “Silvio Piola” del nuovo campo in erba sintetica.

Sul nostro settimanale l’Azione in edicola questo venerdì 9 giugno le interviste ai tifosi e altre notizie tutti i venerdì o in digitale, abbonandoti o acquistando il numero che ti interessa direttamente qui

Condividi su

Leggi anche

Gioco
l'AZIONE

Gioco libero: una guida novarese a cura di Scardigli e Stangalino

Monica Curino

l'AZIONE

L’Azzurra Hockey Novara in A1, le immagini della festa

Marco Cito

Il Novara si salva vincendo 2 a 1 con il Fiorenzuola e resta in serie C
l'AZIONE

Serie C, il Novara vince ed è salvo

Marco Cito

Santa Rita
l'AZIONE

Santa Rita a Novara in festa per la patrona

Monica Curino