Condividi su

Affollato incontro questa mattina, 12 maggio, in Curia a Novara, per la presentazione del cantiere per la realizzazione parcheggio sotterraneo di piazza Puccini. Una struttura su tre livelli con 278 posti totali attesa da tantissimi anni e che rappresenta l’approdo finale di una serie di idee e di progetti di cui si discute da almeno 40 anni, finalizzati ad aumentare lo spazio di sosta in centro città, liberando nel contempo le strade dalle auto.

Alla presenza dei progettisti, dei rappresentanti società Parcheggio Centro Duomo che cura la realizzazione e gestirà la struttura, del vescovo di Novara monsignor Franco Giulio Brambilla, del vicario generale, don Fausto Cossalter e di diversi rappresentanti dell’amministrazione di Novara tra cui il sindaco Alessandro Canelli, sono stati illustrati tutti i dettagli del cantiere e il suo risultato finale; soprattutto è stata sottolineata la rilevanza del parcheggio per la città di Novara.


Brambilla: «La concessione gratuita dell’area per il nuovo parcheggio sotterraneo è un dono alla città»

Il vescovo alla presentazione del cantiere del parcheggio sotterraneo di piazza Puccini


Dopo l’intervento del vescovo che ha tratteggiato tutto il percorso che ha condotto la Diocesi a «donare alla città la possibilità di realizzare la struttura,» costruita come noto nell’area delimitata a sud dal muro di confine in mattoni lungo via Dominioni è toccato al sindaco Alessandro Canelli prendere la parola che ha dedicato il suo intervento ad illustrare la ragione per cui l’apertura del cantiere rappresenta un passaggio fondamentale.

«Il vescovo ha parlato di dono alla città. Ma i regali sono due – ha detto il sindaco – Il primo è la possibilità di costruire un parcheggio ad uso pubblico che avvicinerà Novara alle tante città italiane ed europee che sono riuscite a ridurre il numero di auto in sosta a raso e ad migliorare l’accesso a negozi e centro storico proprio con i parcheggio sotterranei. Ma oltre a ciò grazie a questo parcheggio potremo avere anche un secondo dono, altrettanto importante: una volta ultimati i lavori potremo pedonalizzare, finalmente, piazza Martiri eliminando le auto in sosta. Andremo così a creare uno spazio molto importante e qualificante che partirà dall’Allea, passerà al Castello e arriverà al centro storico. Lì vicino sarà disponibile questo ampio parcheggio sotterraneo che permetterà di arrivare a negozi, bar, ristoranti e a tutta la zona turisticamente rilevante, in pochi minuti capace di contenere addirittura il doppio delle auto in sosta rispetto a piazza Martiri».


Tutti i dettagli sul parcheggio sotterraneo di largo Puccini, dai lavori all’inaugurazione

Capienza, accesso, strutture accessorie spiegate dal progettista


Il sindaco ha anche precisato che l’iter amministrativo della piazza Martiri pedonalizzata è già partito «alla fine, lo preciso – ha detto il sindaco – non chiuderemo il transito ma lo limiteremo in velocità e nell’impatto. Ma anche se le auto passeranno, tutto sarà costruito per i pedoni. Speriamo di avere la possibilità di mettere un po’ di verde e magari qualche fontana anche se per questo dipenderemo dalla soprintentenza»

Condividi su

Leggi anche

Fratelli
l'AZIONE

Alla scuola Fratelli Di Dio, a Novara, si celebrano i 60 anni della posa delle fondamenta

Monica Curino

Ticozzi
l'AZIONE

Franco Ticozzi, preside dell’Omar a Novara, in pensione dopo 40 anni nella scuola

Monica Curino

Etnografico
l'AZIONE

Un Museo etnografico a Novara nelle sale di Palazzo Faraggiana?

Monica Curino

Issa Novara promossa in B1
l'AZIONE

Pallavolo: Issa Novara promossa in B1

Marco Cito