Condividi su

Da oggi, sabato 25 marzo, Novara ha tra le sue vie e le sue piazze, anche la passeggiata Rita Fossaceca. L’intitolazione si è svolta questa mattina alla presenza delle autorità cittadine.

La “passeggiata” è costituita dalla via ciclo-pedonale che collega largo Bellini, da baluardo Massimo d’Azeglio sino a via Solaroli.

Presenti il sindaco Alessandro Canelli, Felice Invernizzi, presidente del Rotary Club Val Ticino, realtà che ha proposto l’intitolazione e, quindi, Alessandro Carriero, presidente di For Life onlus, l’associazione umanitaria per la quale la dottoressa Fossaceca era volontaria in Kenya, dove ha perso la vita, vittima di una rapina, il 28 novembre 2015.

Con loro anche Marco Ronco, governatore Distretto 2031 Rotary International, il direttore generale dell’ospedale Maggiore, Gianfranco Zulian, medici del nosocomio e dell’università del Piemonte Orientale, tra cui due colleghe di Fossaceca, che erano con lei in Kenya.

Allo scoprimento della targa anche alcuni famigliari della dottoressa, Novarese dell’Anno alla memoria, che sono giunti appositamente dal Molise. E Giampietro Morreale, rotaryano, cui si deve la richiesta al Comune dell’intitolazione.

Il sindaco: “Rita ha fatto tanto per la nostra città. E’ stata barbaramente assassinata nel novembre di 8 anni fa mentre svolgeva la sua attività di volontariato, medico sociale, in Kenya, con For Life. Da subito c’è stato l’okay anche della Commissione Toponomastica per questa intitolazione. Grazie per tutti i promotori di questa iniziativa. Un’iniziativa sacrosanta”.

Carriero: “Questa è stata la settimana di Rita. Lunedì abbiamo intitolato a lei la nuova biblioteca dell’Università del Piemonte Orientale e oggi le intitoliamo questa passeggiata. Così facciamo memoria di una persona straordinaria. Al di là dell’aspetto professionale, è stata anche una grande persona. For Life non è nata per mia volontà, ma per volontà di Rita. E’ lei che ha spinto per l’orfanotrofio in Kenya, l’orfanotrofio dove poi Rita ha lasciato la vita. Rita si recava una volta l’anno, amava i bambini. Quella notte, purtroppo, è successo l’irreparabile. Rita, ci manca”.

Un’associazione, For Life, che ora è presente in otto Paesi del mondo. Ronco: “oggi mi piace essere qui come ex collega di Rita. Ero, all’epoca, primario della Pneumologia, lei radiologa. Ricordo la sua professionalità, la sua umanità e disponibilità”.

Invernizzi: “Grazie al Comune per aver accolto la nostra proposta. Ho toccato con mano in Kenya quanto fatto da Rita in quel Paese”. Zulian: “Fossaceca ha lasciato un segno importante da noi in ospedale e nella nostra città”.

Condividi su

Leggi anche

l'AZIONE

Patto educativo della città di Novara, un incontro per genitori sabato 20 aprile

Redazione

Pescio
l'AZIONE

Mauro Pescio, autore di “Io ero il milanese”, incontra gli studenti della media Bellini a Novara

Monica Curino

Immagine di frimufilms su Freepik
l'AZIONE

Al cinema a Novara, il programma dal 16 al 24 aprile

Redazione

Paniscia
l'AZIONE

Paniscia contro panissa a Novara: vince la solidarietà

Monica Curino