Condividi su

Rossana Carretto, attrice novarese, già interprete della Regina Cuneta quando Re Biscottino (da sempre protagonista del Carnevale Novarese) era Enrico Tacchini, sarà premiata come Eccellenza Femminile del Territorio venerdì 12 maggio nel Salone delle Feste di Villa Reale, a Monza.

Da tempo Carretto, nata e cresciuta a Novara, direttamente da Sant’Agabio, vive a Milano, ma mantiene ancora un forte rapporto con la città.

Qui passa spesso e, negli ultimi tempi, è stata protagonista anche di diversi spettacoli a teatro.

Il riconoscimento è stato istituito dalla Sezione Fidapa (Federazione Italiana Donne Arti Professioni Affari) Bpw Italy Sezione Monza e Brianza.

Obiettivo, valorizzare e portare all’attenzione della collettività le donne del territorio che testimoniano in modo straordinariamente attivo la propria storia di crescita e di emancipazione nel campo dell’arte, del sociale, della professione, dell’imprenditoria, dello spettacolo, della cultura, della scienza e dello sport.

La cerimonia sarà alle 17,30. Il premio viene assegnato alle donne che hanno un legame con Monza o per nascita, dimora o sede lavorativa.

Carretto ha una lunga carriera alle spalle. Allieva di Greta Seacat (Actor’s Studio, New York), di Philippe Gaulier (Londra), Jango Edwards e Kuniaki Ida; in teatro è diretta, tra gli altri, da Giampiero Solari, Israel
Horovitz, Renato Sarti, Marco Parodi e tanti altri.

Coprotagonista, nel 1995, di “Vizio di famiglia”, di Edoardo Erba, con Maria Amelia Monti e Gigio Alberti, mentre, nel 1997, è protagonista del dramma “Caccia ai topi”, di Peter Turrini, entrambi per la
regia di Giampiero Solari.
Dal 2000 al 2004 è in scena con “Risate al 23° piano”, di Neil Simon e “Provaci ancora Sam”, di Woody
Allen, entrambi con Enzo Iacchetti e Paolo Pierobon.

Non solo. Nel 2010 il drammaturgo e regista americano Israel Horovitz sceglie Rossana Carretto per la “Compagnia Teatrale Italiana Israel Horovitz”, di cui fanno parte Giorgio Marchesi, Anna Ferzetti, Fausto Cabra, Valentina Bartolo, Francesco Rossini e Michele Nani, che va in scena con “Suite Horovitz” e nel 2013 “Tre famiglie”, prodotti e distribuiti dal Teatro Stabile dell’Umbria.
Molte sono le sue partecipazioni televisive, tra le quali Colorado Café (Italia Uno) di cui è tra gli
artisti fondatori nel 2002, “Il mammo” (Canale 5), dove fa coppia fissa con Iacchetti.

E poi le partecipazioni a varietà televisivi, da Bla Bla Bla, (Rai Due) con Lillo e Greg, a Iacchetti
Night Show (TSI, Svizzera) , Il gioco dei nove (Italia 1).
Al cinema la vediamo in vari cortometraggi e film come “Chiedimi se sono felice”, con Aldo, Giovanni
e Giacomo, e “L’amore imperfetto”, di Giovanni Davide Maderna.
“Una donna impenetrabile” è il suo one-woman-show comico, per la regia di Paola Galassi, composto
da alcuni dei personaggi presentati a Colorado Café,.
Dal 2013 fa parte del gruppo comico, tutto al femminile, Le Scemette a Zelig su Canale5 nel 2014.
Diversi i riconoscimenti ottenuti: prima classificata al “Premio Comicità Gianni Palladino 2014” – Teatro Elfo Puccini – Milano e, nel 2015, il Premio “Giorgio Faletti” – Sezione: Comicità.

Condividi su

Leggi anche

Schoolimpiadi
l'AZIONE

Schoolimpiadi 2024: a Novara tutto pronto per le finalissime

Monica Curino

l'AZIONE

Azzurra Hockey Novara ha incontrato il vescovo

Fabrizio Frattini

Patentini
l'AZIONE

Patentini per un corretto uso dello smartphone: 3.382 consegnati a Novara

Monica Curino

Cavalcavia 25 Aprile richiude
l'AZIONE

Novara: il Cavalcavia XXV Aprile da lunedì 20 torna a senso unico

Marco Cito