Condividi su

Nel 174^ anniversario della battaglia, riparte venerdì 17 marzo “Novara Risorgimentale”: ricchissimo il programma degli eventi, con l’assenza, tuttavia, della rievocazione storica.

Come spiegato nella presentazione da Paolo Cirri, presidente dell’Associazione Amici del Parco della Battaglia, problemi organizzativi, l’impraticabilità di alcuni luoghi (Cascina Boriola), e il notevole aumento dei costi, della polvere da sparo ad esempio, ne impediscono lo svolgimento ottimale.

L’occasione rappresenta comunque un momento di grande interesse culturale e turistico, per una città che sta acquistando sempre più forza attrattiva.

Lo hanno confermato Maria Rosa Fagnoni, consigliere nel CDA dell’ATL della Provincia di Novara, e i responsabili dell’ExpoRisorgimento, che da inizio anno hanno già registrato 1730 visitatori, prevalentemente stranieri. Accanto a nuovi interventi alla struttura con il contributo della Fondazione Comunità Novarese, si pensa infatti alla ristampa di opuscoli e pannelli in lingua e all’installazione di strumenti multimediali.

Apertura, quindi, con la mostra “Milano nel Risorgimento dalle stampe della collezione Franco Guerra” (inaugurazione alle 17.30), che sfrutta il legame con l’esposizione sulla Milano Scapigliata al Castello e chiuderà la rassegna il 17 aprile. In evidenza, anche testimonianze delle Cinque Giornate milanesi.

Mercoledì 22 marzo alle 17, presentazione di “Memoria di Giuseppe Lenta sulle giornate del 23 e 24 marzo 1849”, pagine sul saccheggio della città, nella tradizione dei “quadernetti” del Comitato della Battaglia, e opportunità di riscoprire la sezione novarese della Biblioteca Civica Negroni.

Giovedì 23 marzo, la giornata commemorativa: alle 9.45 ritrovo presso la chiesa della Bicocca e corteo verso il Sacrario-Ossario. Celebrazione della Santa Messa e apertura al pubblico, con la presenza di un discendente del combattente Domenico Zanotto; alle 18, nella Sala della Musica di Palazzo Bellini, presentazione con studiosi torinesi dell’ “Epistolario” di Francesco Faà di Bruno, compatrono della Bicocca, raccolta del periodo 1838-1888.

Domenica 26 marzo, dalle 16 sfilata di gruppi storici risorgimentali in centro e alle 16.30 concerto della banda storica della Guardia Nazionale di Confienza al Broletto.

Martedì 28 marzo, ore 17.30, all’ExpoRisorgimento presentazione del volume “La battaglia di Mortara del 21 marzo 1849” di Roberto Allegro.

Domenica 2 aprile, nel cortile del Castello “La giornata del soldato dell’Ottocento”, manifestazione didattica con esposizione di uniformi, armi, equipaggiamenti, dalle 10.30.

Mercoledì 5 aprile, conclusione con la conferenza “I danni della battaglia del 23 marzo 1849 e l’occupazione militare austriaca” (ExpoRisorgimento, ore 17.30). Gian Luca Chiericati, del Comitato di Novara dell’Istituto per la Storia del Risorgimento Italiano relazionerà sulla condizione quanto mai attuale della presenza di un esercito straniero sul territorio.

Condividi su

Leggi anche

Abc
l'AZIONE

Abc Dono nelle scuole del Novarese: festa finale il 4 maggio con AbcDay

Monica Curino

Rigutini
l'AZIONE

Rigutini: alla scuola primaria di Novara corridoi dedicati all’inclusione e all’accoglienza

Monica Curino

Accensione del riscaldamento a Novara prorogato fino al 12 aprile
l'AZIONE

Novara: riscaldamento, consentita l’accessione per 7 ore al giorno

Marco Cito

Mangiare insetti rappresenterebbe un "ritorno al passato"
l'AZIONE

Mangiare insetti sarebbe un “ritorno al passato”

Gianfranco Quaglia