Condividi su

A Gozzano la raccolta differenziata tocca l’83.26%, mentre la produzione di rifiuti per abitante è di 87 kg annui. Da questi dati è partita l’idea di una rete di sensibilizzazione e pulizie ambientali dell’area Cusio-Agogna, dove i rifiuti abbandonati sono ad un livello elevato, tanto da preoccupare gli amministratori del territorio.

L’iniziativa, che vede come capofila il Comune di Gozzano, ha come partner il Contratto di lago, Legambiente e l’Ecomuseo Cusius. Obiettivo comune è l’intensificazione della pulizia e della raccolta sul territorio dei rifiuti abbandonati e nel contempo la sensibilizzazione e l’incremento di una educazione ambientale nelle scuole.

Il progetto è stato ufficialmente presentato nella mattinata di lunedì 5 giugno al palazzetto dello sport presente il Comune di Gozzano, capofila, con l’assessore Francesca Tucciariello e il consigliere Renzo Piletta, la dirigente del Liceo Galilei Gabriella Cominazzini con l’insegnante Rachele Ugazio, Gianni De Bernardi per Contratto di Lago ed Ecomuseo Cusio, Massimiliano Caligara per Legambiente “Gli amici del lago”, Elisa Zanetta assessore al comune di Borgomanero, il maresciallo della Forestale Gianluca Falcone.

Le foto e l’articolo integrale sul nostro settimanale – nelle edizioni Il Monte Rosa, L’informatore e Il Sempione – in edicola il prossimo venerdì 9 giugno.

Leggi gli approfondimenti e altre notizie dall’Aronese sul nostro settimanale in edicola il venerdì o in digitale, abbonandoti o acquistando il numero che ti interessa a partire da qui

Condividi su

Leggi anche

l'INFORMATORE

Le Bandiere Blu premiano le acque di novarese e Vco

Fabrizio Frattini

l'INFORMATORE

La Festa dei popoli a Borgomanero, per riflettere su chi ha fame e chi spreca cibo

Gianni Cometti

l'INFORMATORE

Il “ceppo” di corsa con le carriole attorno al campanile restaurato a Gozzano

Rocco Fornara

l'INFORMATORE

Nell’antica piazza della pieve di Cureggio il mercato della terra “Naturale!”

Gianni Cometti